Laboratorio di Andrologia

 

All’interno della U.O.C. di Andrologia è presente, nella Sezione di Laboratorio Andrologico, un centro di Telemedicina Andrologica  :
si tratta di un sistema di analisi di spermiogramma remota in rete con videoconferenza in tempo reale attraverso cui è   possibile effettuare assistenza in diretta a qualunque centro nazionale od internazionale con  una ricaduta straordinaria sull’utenza: lo spermiogramma viene effettuato, infatti, in tempo reale da un operatore specializzato del nostro centro o assieme all’operatore decentrato (ciò significa: un vetrino sotto al microscopio a Roma, ad esempio, e lettura contemporanea presso il centro di Telemedicina Andrologica). Questo garantisce un alto livello qualitativo: l’ottimale esecuzione di uno spermiogramma, al contrario di ciò che si verifica per esami bioumorali routinari automatizzati, è strettamente collegata, infatti,come già accennato, all’esperienza dell’operatore nel campo specifico e la qualità scientifica di chi effettua grandi numeri di esami è requisito fondamentale. Oltre al servizio ottimale per l’Utenza, la strutturazione di questa “rete andrologica” comporta automaticamente una implementazione dei sistemi di gestione qualità che sono requisito necessario secondo la legge 191 e 16 del 2010. Infatti tramite questa nuova realtà si superano quelli che sono attualmente i limiti della VEQ: quest’ultima è infatti correttiva a posteriori e serve per validare retroattivamente la qualità dei referti fra due VEQ stesse; inoltre si tratta di un sistema applicabile con efficacia solo là ove la parte quantitativa sia preponderante ( es. valutare le cellule presenti e urine, il peso del campione e così via), ma non valuta assolutamente l’operatore – la cui qualità ed affidabilità scientifica è,come già detto, fondamentale nella lettura dello spermiogramma – nè gli permette una formazione attiva. Inoltre non permette, altro aspetto enormemente limitante del VEQ, di tenere sotto controllo le tempistiche con cui si analizza il campione e la preparazione del campione stesso : ciò influenza in maniera determinante alcune caratteristiche fondamentali del campione stesso come fluidificazione, motilità, percentuale di forme anomali .D’altro canto le caratteristiche “limitanti” del sistema VEQ, si spiegano con l’iniziale applicazione nell’industria metalmeccanica in cui è utilizzato alla fine della “catena” per indicare se un prodotto finito va o non va; si tratta quindi di un sistema poco applicabile in medicina , che modifica molto limitatamente il sistema, non è garanzia totale di qualità per il Paziente né permette la crescita dell’operatore stesso.Al contrario il sistema informatico per la gestione decentralizzata dei referti lavora sul processo e non sul prodotto finale: il lavoro infatti è totalmente incentrato sulla valutazione del processo in atto.

E’ chiaro che l’analisi contestuale del processo permette una gestione di qualità dell’esecuzione dello spermiogramma in area vasta mai raggiunta prima con una ricaduta positiva su vari settori :

– alta qualità del centro specialistico che effettua diciottomila spermiogrammi all’anno, messa a disposizione di tutto il  territorio dell’area vasta, nell’assistenza al singolo paziente ed alla coppia.

– garanzia di professionalità dell’operatore decentrato che viene contestualmente seguito durante tutto il processo con possibilità di mantenere il servizio in caso di assenza dell’operatore stesso che viene immediatamente sostituito dall’operatore della sede “ centrale”. Quindi velocizzazione del processo,

– razionalizzazione dei costi e lavoro in economia di scala.

Questa tipologia di lavoro in ambito andrologico fa della Regione Toscana e dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Pisa un modello per la Sanità Nazionale ed Europea.

Le prospettive di sviluppo e di ulteriore ampliamento dell’impostazione tecnica organizzativa menzionata,non solo in AVNO ma  sul territorio nazionale ed internazionale, trovano riscontro in una serie di richieste di collaborazione che verranno vagliate con l’AOUP.